PALESTRA CALCINAIA

 

Il progetto riguarda la Palestra Comunale  situata nel Comune di Calcinaia e prevede il risanamento di tutto l’involucro esterno in copertura e su tutte  superfici opache dell’edificio. Il progetto prevede un restyling complessivo con l’impiego  di superfici opali in policarbonato semitrasparente a cui si contrappone un solido  basamento in laterizio color antracite. I due corpi  scala, di accesso alle tribune, spiccano nella loro nuova pelle in cemento a vista tinteggiato   giallo ocra  . Completa l’intervento di risanamento la nuova copertura metallica su piedini telescopici posizionata sul solaio esistente.

 

VILLA GHERARDI DEL TESTA

All’inizio del paese di Terricciola è situata la villa “Gherardi Del Testa”,  dimora   di  campagna della    nobile famiglia pisana.   Fu   costruita   verso   la  metà   del 1660   dal  frate Sebastiano Gherardi,    come  si rileva dall´epigrafe posta sulla facciata, inglobando il nucleo più antico dell’edificio residenziale risalente al 1200 e realizzando un impianto planimetrico rettangolare caratterizzato da un vasto locale  su cui  era impostata  la  distribuzione degli spazi interni.  Nel corso   del tempo l’edificio è   stato  sottoposto   a varie   modifiche strutturali,   tra le quali rilevante   è stata   quella della   seconda  metà  del ‘700 con la costruzione  di un ampio  voltone a  sesto  ribassato che  mette in  comunicazione  lo  spazio   antistante  la  cappella  con il  piazzale   posteriore che si  affaccia sul bosco.  In anni recenti è  stata oggetto  di  consistenti  lavori di  ripristino  e  restauro conservativo .  Oggi   la struttura   presenta un assetto organico, anche se gli interventi effettuati nel corso del tempo, hanno in parte modificato l’impianto originario. L’edificio si inserisce in modo armonico con  l’ambiente circostante con  a levante un giardino terrazzato, limitato da un portico con annessi rurali e a ponente un giardino di impianto ottocentesco.

MUSEALIZZAZIONE DELL’IPOGEO DEL BELVEDERE

PIANTA CAD4

L’ Amministrazione   Comunale ha   avviato da tempo  un  percorso  per la    realizzazione    di un museo itinerante per la valorizzazione e riqualificazione delle realta’   architettoniche locali e   dei manufatti storici presenti   sul territorio  legati al patrimonio culturale  e  identitario del luogo. Una  delle tappe è  rappresentata dall ’ “IPOGEO DEL BELVEDERE” ,situato all’interno del Centro storico  ed ubicato  lungo il versante  meridionale  dell’abitato.  Scavato nelle sabbie consolidate che caratterizzano l’assetto geologico sul quale sorge Terricciola  è caratterizzato   da un piccolo vano di accesso con volta a botte, realizzato in mattoni e pietre, per mezzo del quale si entra nel settore scavato. Un modesto dislivello iniziale  conduce in quello che doveva essere originariamente l’accesso all’ipogeo. Il complesso si incentra su un impianto simmetrico strutturato su un corridoio centrale con un piano di calpestio  caratterizzato da un forte dislivello e sul quale si aprono sei distinte celle, di piccole dimensioni, tre per ogni lato.  All’ipogeo si giunge percorrendo la passeggiata lungo la terrazza panoramica che delimita verso sud l’abitato storico del centro di Terricciola.

L’ intervento architettonico, in collaborazione con la Soprintendenza mira principalmente al recupero , alla conservazione ma anche alla valorizzazione dell’intero complesso. In particolare si prevede: il risanamento con “sabbia locale” del piano di calpestio ; l’installazione di un  cancello metallico  posizionato alla fine del piccolo vano di ingresso; il montaggio di due pannelli informativi , al fine di renderne accessibili i contenuti anche quando l’ipogeo non sarà aperto e visitabile, l’allestimento dell’illuminazione interna funzionale alla corretta resa cromatica dell’interno e dell’illuminazione dei cippi, il montaggio di un sistema di videosorveglianza interno ed esterno per prevenire eventuali soggetti non autorizzati e atti di vandalismo.

NUOVO POLO SCOLASTICO COMUNE DI TERRICCIOLA

L’idea progettuale è scaturita   dall’esigenza di coniugare le caratteristiche del sito con le richieste  avanzate dall’Amministrazione. Su questi due aspetti si è incardinata l’ idea progettuale di “SCUOLA”. “SCUOLA” intesa come uno spazio aperto,  comunicante e interattivo con il paesaggio circostante.  Ampie specchiature trasparenti protette da leggere schermature metalliche,  favoriscono   un intenso rapporto tra interno ed esterno. La progettazione di  spazi e percorsi attenti alle priorità educative si armonizza con il contesto paesaggistico e rurale del sito .

 

 

PERCORSO CICLO-PEDONALE

Il progetto prevede la realizzazione di una PERCORSO CICLO-PEDONALE  nel Comune di Crespina Lorenzana, in località Cenaia. L’ intervento persegue l’obiettivo di completare il percorso  esistente interrotto in prossimità di Via della Tana , ripercorrendo e riqualificando la vecchia sede della strada comunale. Il tragitto della pista, infatti,  di  circa  670  ml  si sviluppa per buona parte sulla sede della vecchia strada comunale, ad oggi caduta in disuso ed utilizzata solamente per l’accesso ad orti privati e fondi agricoli, per raggiungere la località Le Lame. La campagna circostante offre un naturale sfondo di bellezza e amenità, tipico del paesaggio toscano.

 

 

 

 

 

RECUPERO DI UN LOFT NEL CENTRO STORICO

Nel centro storico di un tipico borgo toscano un terra-tetto interamente ristrutturato ha dato vita ad un interessante progetto di recupero di spazi interni dove il fil rouge è dettato dalle viste panoramiche verso la campagna… scelte architettoniche contemporanee riportano a nuova vita materiali antichi.

RECUPERO DI UN RUDERE – MONTECASTELLI PISANO

Lontano dai centri urbani , in una zona dell’ entroterra toscano immersa tra boschi e valli , un rudere in stato di “abbandono” ha ripreso nuova forza e vitalità con una ristrutturazione mirata e rispettosa dei caratteri architettonici del luogo basata sul recupero dei materiali : pietra, mattone, legno, sulla valorizzazione dei volumi verso scenari suggestivi raggiungendo una completa riqualificazione di tutto il complesso anche all’insegna di nuove tecnologie.

SEDUTA PANORAMICA

La valorizzazione del paesaggio collinare di Terricciola passa attraverso una grande cornice appoggiata su un basamento in corten che costituisce anche la seduta da cui ammirare il panorama.
La cornice in legno costituisce l’ ossatura del quadro la cui tela è il paesaggio.

SPAZIO LUDICO SCUOLA PRIMARIA DI LORENZANA

Il progetto ha restituito ai bambini della Scuola il resede esterno, inutilizzabile e degradato, trasformato in un’area-gioco delimitata da una rigogliosa siepe, con fioriere, sedute , giochi a terra, spazi per lezioni all’aperto… La superficie calpestabile è stata realizzata interamente in gomma riciclata utilizzando colorazioni e toni in sintonia con il paesaggio e salvaguardando i pini marittimi presenti che con la loro chioma proteggono dal soleggiamento la facciata esposta a sud della scuola.

RIQUALIFICAZIONE CENTRO STORICO DI CRESPINA

Il progetto intende restituire alla comunità l’area occupata dalla vecchia Scuola Media, attualmente uno spazio chiuso ed inutilizzato per le precarie condizioni statiche dell’edificio, con la trasformazione del sito in uno spazio-piazza aperto, aggregante , pubblico , di collegamento tra il centro storico e il nuovo polo scolastico e sportivo , tenendo conto della salvaguardia della “memoria storica” che caratterizza questo luogo .