Archivio Autore

MUSEO ITINERANTE – L’IPOGEO DEL BELVEDERE

 

  • 2ba4781a 6d10 4950 9754 6206eab2b786
  • D3a96f56 2625 49d6 996b A81697180095
  • 350ee00b D23c 47ef 9d17 A66a284d26c5
  • Pannello 1 Belvedere Archeologia
  • Pannello 2 Belvedere Archeologia
  • 2ba4781a 6d10 4950 9754 6206eab2b786
  • D3a96f56 2625 49d6 996b A81697180095
  • 350ee00b D23c 47ef 9d17 A66a284d26c5
  • Pannello 1 Belvedere Archeologia
  • Pannello 2 Belvedere Archeologia

La valorizzazione e riqualificazione delle realta’  architettoniche locali e  dei manufatti storici presenti  sul territorio,  legati al patrimonio culturale  e  identitario del luogo si esprime con la    realizzazione   di un museo itinerante. L’ “IPOGEO DEL BELVEDERE” , situato all’interno del Centro storico di Terricciola,  costituisce una tappa fondamentale.  Scavato nelle sabbie consolidate, con un piccolo vano di accesso con volta a botte, in mattoni e pietre, riporta immediatamente a memorie lontane. L’ intervento architettonico, in collaborazione con la Soprintendenza ha mirato principalmente al recupero , alla conservazione ma anche alla valorizzazione dell’intero complesso.

VILLA COMUNALE PACINI BATTAGLIA

  • Paqrco 1
  • Paqrco 2
  • Planimetria Storica Colorata Ok
  • Prospetto A
  • Prospetto B
  • Prospetto C
  • Paqrco 1
  • Paqrco 2
  • Planimetria Storica Colorata Ok
  • Prospetto A
  • Prospetto B
  • Prospetto C

 

La Villa Comunale Pacini Battaglia, di epoca tardo  settecentesca, per secoli è stata di proprietà privata . Ad oggi è di proprietà dell’Amministrazione  Comunale, che     con  il progetto  di restauro e ristrutturazione  intende  interamente    riqualificarla e valorizzarla,  per   offrire  alla comunità   spazi da  adibire a   finalità sociali e   culturali,  luogo di incontro, di   dibattito e memoria.  Al piano primo,  ateliers  per gli artisti dove  l’arte torna ad essere protagonista in un luogo adeguato e suggestivo.

RISTRUTTURAZIONE SALA DEL COMMIATO DEL CIMITERO DI DONORATICO

  • 26 B1
  • Pianta
  • 26 B1
  • Pianta

Il progetto di ristrutturazione della  Sala del Commiato all’interno del cimitero di Donoratico, luogo dell’ultimo saluto al defunto,  si  articola  con  un  restylig dei  volumi  esistenti, mediante  il  ripristino  di  intonaci  , tinteggiature  e  sostituzione degli infissi dai colori e tonalità in sintonia  con  il costruito. Il  focus dell’intervento è rappresentato da un diaframma in elementi  verticali in  pietra, che rarefà i  volumi  retrostanti  fino  a  smaterializzarli.  Le strutture verticali  sorreggono una  sottile  copertura definendo così  uno spazio  protetto , coperto-aperto e raccolto, caratterizzato da sedute in legno e da una quinta verde per separare lo spazio dedicato al raccoglimento privato dei familiari dai loculi retrostanti.

RECUPERO E VALORIZZAZIONE DELLE VIABILITA’ RURALI

  • 24292142 81e9 42ed A59c 06f460d5cae0
  • D1f33096 F759 4ec1 95b2 Ded49365ecbb
  • 141cf5d9 5f4d 408b 9904 A30624525be1
  • 24292142 81e9 42ed A59c 06f460d5cae0
  • D1f33096 F759 4ec1 95b2 Ded49365ecbb
  • 141cf5d9 5f4d 408b 9904 A30624525be1

 

Il recupero e la valorizzazione di Via della Fonte  rappresenta  un più ampio progetto di riqualificazione delle viabilità rurali esistenti e dei manufatti storici presenti sul territorio  .   Un nuovo sistema di  illuminazione del   percorso rurale,  la  nuova  pavimentazione in pietra serena e calcestruzzo architettonico , la sistemazione degli ambienti  ipogei  con un nuovo studio illuminotecnico degli ambienti sotterranei hanno riconsegnato alla collettività una testimonianza storica del passato.

PALAZZO COMUNALE DI LORENZANA

  • AND06291
  • AND06274
  • AND06254
  • AND06309
  • AND06304
  • AND06291
  • AND06304
  • AND06275
  • AND06291
  • AND06274
  • AND06254
  • AND06309
  • AND06304
  • AND06291
  • AND06304
  • AND06275
Il   progetto   riguarda   il restauro del  Palazzo   Comunale   di   Lorenzana .    L’intervento ha  interessato  il    piano  terreno  del    palazzo  con la    riorganizzazione  degli spazi interni  attraverso la progettazione di  una nuova   sala riunioni, una sala conferenze adibita anche a videoproiezioni  oltre ad un connettivo con funzione di distribuzione orizzontale verso i vari spazi . Particolare    attenzione    è stata posta nella    scelta    dei   materiali, dei colori, delle     finiture  e   dei corpi illuminanti , per ottenere  ambienti che  valorizzano gli aspetti architettonici e culturali  connaturati all’edificio attraverso un restyling attento e misurato.

 

PALESTRA COMUNALE

  • AND03621
  • AND03589
  • AND03518
  • AND03513
  • AND03523
  • AND03542
  • AND03547
  • AND03596
  • AND03581
  • AND03621
  • AND03589
  • AND03518
  • AND03513
  • AND03523
  • AND03542
  • AND03547
  • AND03596
  • AND03581
Il progetto riguarda la Palestra Comunale  situata nel Comune di Calcinaia e prevede il risanamento di tutto l’involucro esterno in copertura e su tutte  superfici opache dell’edificio. Il progetto prevede un restyling complessivo con l’impiego  di superfici opali in policarbonato semitrasparente a cui si contrappone un solido  basamento in laterizio color antracite. I due corpi  scala, di accesso alle tribune, spiccano nella loro nuova pelle in cemento a vista tinteggiato   giallo ocra  . Completa l’intervento di risanamento la nuova copertura metallica su piedini telescopici posizionata sul solaio esistente.

NUOVO POLO SCOLASTICO

  • 1
  • C:LAVORI2018TERRICCIOLA   POLO SCOLASTICOphplanimetriaPH Mo
  • \SIMONE14 HPLavori201818 Terricciola Polo ScolasticoPRELIMI
  • 1
  • C:LAVORI2018TERRICCIOLA   POLO SCOLASTICOphplanimetriaPH Mo
  • \SIMONE14 HPLavori201818 Terricciola Polo ScolasticoPRELIMI

L’idea progettuale è scaturita   dall’esigenza di coniugare le caratteristiche del sito con le richieste  avanzate dall’Amministrazione. Su questi due aspetti si è incardinata l’ idea progettuale di “SCUOLA”. “SCUOLA” intesa come uno spazio aperto,  comunicante e interattivo con il paesaggio circostante.  Ampie specchiature trasparenti protette da leggere schermature metalliche,  favoriscono   un intenso rapporto tra interno ed esterno. La progettazione di  spazi e percorsi attenti alle priorità educative si armonizza con il contesto paesaggistico e rurale del sito .

PERCORSO CICLO-PEDONALE

  • RENDER 1
  • RENDER 2
  • R0
  • SONY DSC
  • RENDER 1
  • RENDER 2
  • R0
  • SONY DSC

Il progetto prevede la realizzazione di una PERCORSO CICLO-PEDONALE  nel Comune di Crespina Lorenzana, in località Cenaia. L’ intervento persegue l’obiettivo di completare il percorso  esistente interrotto in prossimità di Via della Tana , ripercorrendo e riqualificando la vecchia sede della strada comunale. Il tragitto della pista, infatti,  di  circa  670  ml  si sviluppa per buona parte sulla sede della vecchia strada comunale, ad oggi caduta in disuso ed utilizzata solamente per l’accesso ad orti privati e fondi agricoli, per raggiungere la località Le Lame. La campagna circostante offre un naturale sfondo di bellezza e amenità, tipico del paesaggio toscano.

 

 

 

 

 

VILLA GHERARDI DEL TESTA

  • Prospettiva
  • IMG 3254
  • Prospetto Giardino 2018
  • IMG 3255
  • SONY DSC
  • Prospetto Giardino 2018
  • Prospettiva
  • IMG 3254
  • Prospetto Giardino 2018
  • IMG 3255
  • SONY DSC
  • Prospetto Giardino 2018

All’inizio del paese di Terricciola è situata la villa “Gherardi Del Testa”,  dimora   di  campagna della    nobile famiglia pisana.   Fu   costruita   verso   la  metà   del 1660   dal  frate Sebastiano Gherardi,    come  si rileva dall´epigrafe posta sulla facciata, inglobando il nucleo più antico dell’edificio residenziale risalente al 1200 e realizzando un impianto planimetrico rettangolare caratterizzato da un vasto locale  su cui  era impostata  la  distribuzione degli spazi interni.  Nel corso   del tempo l’edificio è   stato  sottoposto   a varie   modifiche strutturali,   tra le quali rilevante   è stata   quella della   seconda  metà  del ‘700 con la costruzione  di un ampio  voltone a  sesto  ribassato che  mette in  comunicazione  lo  spazio   antistante  la  cappella  con il  piazzale   posteriore che si  affaccia sul bosco.  In anni recenti è  stata oggetto  di  consistenti  lavori di  ripristino  e  restauro conservativo .  Oggi   la struttura   presenta un assetto organico, anche se gli interventi effettuati nel corso del tempo, hanno in parte modificato l’impianto originario. L’edificio si inserisce in modo armonico con  l’ambiente circostante con  a levante un giardino terrazzato, limitato da un portico con annessi rurali e a ponente un giardino di impianto ottocentesco.

EDIFICIO BIFAMILIARE

  • INQUADRAMENTO
  • PLANIMETRIA3
  • R2
  • R3
  • INQUADRAMENTO
  • PLANIMETRIA3
  • R2
  • R3

Progetto per la realizzazione di      un edificio    residenziale   “bifamiliare” all’interno   di un piano di  lottizzazione, immerso   in   un   paesaggio   in  equilibrio tra  la natura   e le   modificazioni    antropiche    subite Il  contesto  è  caratterizzato da un accentuato declivio, che da elemento critico diventa un valore aggiunto in quanto consente di  ricavare locali aggiuntivi nel seminterrato, conferire dinamicità ai volumi e  aprire spazi verso il parco retrostante.